IL CASTELLO

IL PROGETTO

La progettazione della prima dimora sanpolese dei Papadopoli venne inizialmente commissionata a Giuseppe Jappelli, architetto del caffè Pedrocchi di Padova; il risultato però non piacque al conte Spiridione e alla moglie, la contessa Teresina Mosconi, la quale preferì invece affidare l’incarico a Francesco Bagnara, scenografo del Teatro “La Fenice” e professore all’Accademia di Belle Arti.

A San Polo il Bagnara realizzò un palazzo a pianta quadrata con quattro torri merlate agli angoli, immerso in un parco di oltre 12 ettari, descritto anche da numerose fonti dell’epoca.

Gli evidenti richiami al neogotico, unitamente all’antica vocazione del luogo, spiegano come mai il nome “Castello” sia presente in tutti i documenti della famiglia Papadopoli riferiti a questo edificio e sia entrato col tempo nel modo di dire comune degli abitanti di San Polo... continua a leggere

DOWNLOAD