IL CASTELLO

I CONTI PAPADOPOLI

I Papadopoli erano originariamente ricchi commercianti dell’isola di Corfù. Alla fine del Settecento, trasferitisi a Venezia, vi avevano fondato una casa commerciale e nel 1821 erano entrati a far parte della nobiltà veneziana. Nella città lagunare divennero in breve tra i più ricchi ed autorevoli personaggi del momento. Nel 1814, attuando una politica di acquisizioni ed investimenti in varie aree del territorio veneto, il conte Angelo Antonio acquistò dai Vivante i terreni dell’ex feudo di San Polo. Sarà però suo figlio Spiridione a costruire nel 1850, sui poveri resti dell’antica dimora dei Da Tolentino, un primo palazzo di modeste dimensioni, successivamente ampliato dal cugino Nicolò.

Il Castello assurgerà agli onori della cronaca nel 1902 in occasione della celebrazione delle nozze da favola di una delle due figlie gemelle di Nicolò Papadopoli Aldobrandini e della moglie Elena Hellenbach, baronessa croata. La figlia, Clotilde Vera, andava in moglie all’età di 19 anni al conte Gilberto Arrivabene Valenti Gonzaga. Quel giorno affluirono a San Polo da tutta Italia illustri invitati e meravigliosi regali tra cui quello della Regina Margherita di Savoia... continua a leggere

DOWNLOAD